Nuova vita per il Rockisland: eventi, spettacoli e terrazza sul mare. Il Resto del Carlino

il Resto del Carlino

1 apr 2015

Nuova vita per il Rockisland:eventi, spettacoli e terrazza sul mare

Presentato un progetto di riqualificazione per aprire tutto l’anno

DI MARIO GRADARA

‘Mito’ della Riviera fin dagli anni Sessanta come Ristorante Belvedere’, assurto a nuova vita come Rockisland dal 1990, oggi il locale forse più suggestivo e bagnato’ di Rimini, in punta di palata sul molo di levante, cerca un rinnovamento radicale. A partire dall’apertura tutto l’anno, con una riqualificazione generale nel rispetto dei materiali e delle dimensioni attuali, con eventi, spettacoli e (possibilmente) una terrazza sul mare, ricavata sul tetto.

Il proprietario, Mario Pompeo Pivi, ha presentato, come altri 1877 riminesi un’osservazione ai nuovi strumenti urbanistici, Psc e Rue. Appunto per chiedere di poter riqualificare lo storico locale. «Un intervento niente affatto impattante spiegano dalla proprietà come invece quello uscito dal concorso di idee che avevamo indetto alcuni anni fa, in collaborazione col Dipartimento della Moda e l’amministrazione comunale, cui parteciparono importanti architetti italiani e internazionali». Vinse il progetto dello Studio Ferrini di San Marino, ma venne accantonato perché ritenuto troppo forte’ per la particolare location del locale. Venne bocciato dalla Sovrintendenza, uno dei tanti enti chiamati a dare un parere (vincolante), insieme a Capitaneria, Demanio portuale, Comune ecc., in caso di interventi sulla struttura.

Già messa in completa sicurezza una decina d’anni fa, spiega la proprietà, riguardo ai lunghi pali che lo sostengono, conficcati sul fondo marino: a quelli originari in legno ne furono affiancati altrettanti in cemento armato.

«Dopo la bocciatura sul primo progetto intervenne la crisi e ci fu un ridimensionamento delle aspettative continua la proprietà. E anche noi abbiamo poi pensato di riqualificare il locale mantenendone l’identità e le caratteristiche originarie, rendendolo più bello con un forte maquillage, rifacendo vetrate, legni e infrastrutture».

La riqualificazione del Rockilansd – Belvedere (il vecchio nome originario è mantenuto come sottotitolo’, poiché anche oggi la mission principale è quella della ristorazione) «andrà abbinata alla riqualificazione dell’intera zona, che è bellissima così come il lungomare, e da rilanciare».

In progetto anche un servizio di vetture elettriche ecofriendly per trasportare la clientela da piazzale Boscovich al Rockisland sulla palata. Il sogno è anche di un camminamento coperto e riscaldato. Oggi il locale fa stagione lunga’, con aperture mirate d’inverno. «Tutti i nostri sforzi di riqualificare chiosa la proprietà saranno vanificati se il governo non risolverà la questione dei maxi-canoni per le pertineze demaniali: se resta la stangata, chiudiamo».

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy