Nuove barriere fisse per arginare il flusso di visitatori al padiglione sammarinese nell’Expo di Shanghai

REPUBBLICA DI SAN MARINO

SEGRETERIA DI STATO

PER IL TURISMO, LO SPORT,

LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA,

I RAPPORTI CON L’A.A.S.S.

_________
COMUNICATO STAMPA

Per evitare le frequenti discussioni, che a volte sfociavano in vere e proprie risse, tra i visitatori in attesa di poter entrare nel padiglione sammarinese, gli organizzatori dell’Expo sono corsi ai ripari ed hanno installato di fronte all’ingresso delle nuove barriere fisse che incanalano ordinatamente il flusso delle persone facendole arrivare ed entrare nel Padiglione uno alla volta.

Il numero dei visitatori, che mantiene la tendenza a crescere, ha raggiunto a tutt’oggi il totale di 621.648, con una media nell’intero periodo dal 1 maggio al 16 luglio di più di 8.000 persone al giorno.

Vi è fila anche all’interno del padiglione per ottenere il timbro ufficiale del Padiglione di San Marino nel passaporto Expo. Una consuetudine particolarmente amata dai visitatori di tutte le grandi expo, che San Marino, diversamente da altri paesi che l’hanno abolita, ha voluto mantenere nonostante le difficoltà di gestione, quale veicolo di promozione.

All’interno del Padiglione sono in distribuzione anche i 200.000 depliant turistici realizzati in collaborazione coi due più importanti tour operator di Shanghai, Shanghai Airlines e Spring Travel, che, a seguito dell’accordo realizzato dalla Segreteria di Stato per il Turismo, propongono ai turisti cinesi un pacchetto di viaggio in Italia e in Europa che include il soggiorno a San Marino.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy