Obiettivo della Democrazia Cristiana: tre liste e una casa comune

La Democrazia Cristiana, in vista delle elezioni politiche del

9 novembre, con le regole della nuova legge elettorale, punta a costruire una coalizione ( ‘casa comune ‘) con sole ‘tre liste‘.

La notizia viene da L’Informazione di San Marino, che riporta una dichiarazione di Pasquale Valentini.

Ha detto ieri Valentini, Segretario del Partito Democratico Cristiano Sammarinese, durante la conferenza stampa di presentazione della

35esima Festa dell’Amicizia:
la semplificazione nelle coalizioni è oggetto in questi giorni di colloqui. Adesso, come lista, non tutti potrebbero trovare la collocazione ideale, ma credo sia significativo trovare una casa comune. Ai cittadini darebbe fastidio chiamare coalizione qualcosa che ha al suo interno germi di litigiosità. La prevalenza va data al progetto di coalizione. Per quanto riguarda la semplificazione, nella compagine che si va profilando potremmo individuare tre aree: quella dei cristiano democratici con la Dc più altre forze che si richiamano agli stessi valori. Altra area quella socialista, con Nps più altri che si riconoscono in questo orientamento e infine un’area che potremmo definire di centro liberale, che fa capo ad Ap‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy