Obiettivo della Federoller di San Marino: partecipare al Mondiale in Argentina

Si doveva svolgere a Parigi il 17° Ordinary Elective Congress della World Skate per aprire il percorso olimpico post-Tokyo nella città che ospiterà i Giochi Olimpici nel 2024 e invece, a causa del diffondersi dell’attuale pandemia e dell’incertezza della situazione, il consiglio direttivo ha deciso di tenere il congresso a Roma.

Lo rende noto con un comunicato la Federazione sammarinese roller sport, il cui presidente Anna Rosa Marchi (foto in alto) si è recato sabato scorso al Salone d’Onore nel Palazzo del Coni a Roma, dove si sono incontrati 70 presidenti delle varie Federazioni riconosciute dalla World Skate, mentre 34 di loro hanno partecipato a distanza collegati da una piattaforma di voto.

Al congresso della World Skate ha partecipato Giovanni Malagò, presidente Coni, e Francesco Ricci Bitti, presidente dell’associazione che raggruppa le Federazione sportive internazionali che fanno capo al Cio.

Sono stati eletti i presidenti e vicepresidenti delle varie confederazione continentali oltre che al presidente e al vicepresidente della World Skate: Sabatino Aracu è stato confermato alla guida della Federazione mondiale, ruolo che ricopre dal 2005; nell’incarico sarà affiancato da Karen Doyle, presidente della Federazione australiana.
Per la Confederazione Europea è stato eletto Luis Senica del Portogallo, affiancato da Irmelin Otten della Germania.

In quest’occasione si è parlato anche del prossimo Mondiale di pattinaggio che si svolgerà in Argentina il prossimo anno, pandemia permettendo.

La Federazione sammarinese roller sport si dice “sicura di riuscire a partecipare al Mondiale in Argentina, così come è già accaduto nel 2009 in quello di Barcellona”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy