OdG su Unione Europea

ORDINE DEL GIORNO

Il Consiglio Grande e Generale, presa visione del programma di governo per la XXVII Legislatura che recita: ‘Le prospettive e le opportunità che possono scaturire da un nuovo rapporto con l’Unione Europea dovranno essere utilmente e proficuamente valutate attraverso un dialogo diretto con le Istituzioni Comunitarie, che il governo dovrà immediatamente avviare con il concorso dei rappresentanti delle forze politiche e delle organizzazioni sociali ed economiche’,

preso atto

delle variegate posizioni espresse dai partiti, dalle rappresentanze sociali, economiche, professionali e da singoli cittadini e della posizione del governo che pare orientata a valutare solo ed esclusivamente l’ingresso della di San Marino nello Spazio Economico Europeo,

nel ritenere

possibili per il nostro Stato, oltre all’ingresso nello Spazio Economico Europeo, altre forme di integrazione con l’Unione Europea,

invita

il Segretario di Stato per gli Affari Esteri ad avvalersi della collaborazione dei rappresentanti delle forze politiche e delle organizzazioni sociali, economiche e professionali individuate da tutti i gruppi consiliari,

impegna

il Governo, mediante la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri, ad aprire immediatamente un negoziato ufficiale con la Commissione Europea al fine di raccogliere tutti gli elementi utili per valutare la forma di integrazione migliore sulla quale impostare un nuovo rapporto con l’Unione Europea, tenendo costantemente informato il Consiglio Grande e Generale sugli sviluppi del negoziato medesimo e sottoponendo la scelta definitiva a consultazione referendaria.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy