Pacs, voci diverse dalla maggioranza

Sui Pacs la proposta di Sinistra Unita divide i partiti della maggioranza.
Andrej Ceccoli di Sinistra Unita, membro del Gruppo Diritti Civili: Quello sulle Unioni Civili è un punto sul quale si dovrà intervenire
Mario Venturini, coordinatore di Alleanza Popolare: La questione però non è oggetto del programma di governo. Abbiamo semplicemente accettato la possibilità di parlarne. Ben altra cosa è pensare ad un provvedimento legislativo. Noi restiamo fermi alla riforma del diritto di famiglia del 1986 e non siamo disponibili ad appoggiare alcun provvedimento diverso.
Ivan Foschi di Sinistra Unita, Segretario di Stato alla Giustizia:abbiamo detto che intendiamo attuare i Pacs a San Marino, non parliamo di matrimoni fra gay ma semplicemente di riconoscimento dei diritti anche per coloro che vivono nelle unioni di fatto. Una questione da affrontare con ragionevolezza e pacatezza, senza pregiudizi e senza irrigidimenti
Mauro Chiaruzzi, Segretario del Partito dei Socialisti e dei Democratici: Abbiamo sottoscritto un programma. È sulla base di questo che abbiamo creato la coalizione, ed è a questo che intendiamo attenerci. Ritengo che ancora non siano maturi né il Paese e neppure le forze politiche, certo è un bene che si ragioni sulla questione e si pongano interrogativi, ma al momento nulla di più.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy