Parte la stagione dell’Olimpus San Marino Atletica

Sabato 21 Aprile si è aperta ufficialmente la stagione all’aperto per gli atleti dell’Olimpus. A Serravalle i padroni di casa hanno organizzato un esagonale a squadre su distanze non Olimpiche, tipiche gare di apertura dell’anno agonistico.
Le squadre si sono sfidate nelle seguenti discipline: 80m, 150m, 300, 600, 2000m, 200hs, 4*200m, lungo, alto, giavellotto e peso.
Molti i risultati di rilievo tra cui un record italiano e diversi i record sammarinesi battuti.
Il risultato più prestigioso è stato ottenuto dall’atleta dell’avis Macerata Eleonora Vandi che con il tempo di 1 minuto, 32 secondi e 27 centesimi ha siglato il nuovo limite italiano sulla distanza dei 600m categoria allievi, cancellando il precedente datato 1987 (Roma) di Manuela Puccetti (1’32”8).
Martina Pretelli vince sia gli 80m (10”00 e record nazionale) sia i 150m (18”69). Sul lato maschile è il compagno di allenamento Mario Bridiga a farla di padrone sulla distanza degli 80m (8”72) e 150m (15”84) dove primeggia sul quotatissimo Lorenzo Angelini, dominatore dell’ultima stagione indoor sui 200m.
Record sammarinesi anche sui 200hs dove prima Cristina Pretelli (35”42) poi Marcello Carattoni (27”84) limano i precedenti limiti. Sulla stessa distanza Andrea Ercolani Volta chiude in 27”95 che gli vale il record nazionale di categoria allievi.
Spettacolo anche nei 300m maschili dove la sfida Imola vs Fermo e vinta dal Romagnolo Luca Valbonesi in 34”48 che stacca di mezzo secondo il marchigiano Marco Bastarelli (35”03)

Alla fine la classifica a squadre vede primeggiare l’Olimpus tra gli uomini e l’’Avis Macerata tra le donne.           [c.s.]

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy