Piano regolatore Fiorentino. Risponde Segretario Venturini

COMUNICATO STAMPA
In riferimento all’articolo apparso nella giornata di ieri sulla stampa
locale in merito al Piano Particolareggiato della Zona Servizi Cultura,
Spettacolo e Sportiva di Fiorentino (area adiacente il Centro Sociale), la Segreteria di Stato per
il Territorio e l’Ambiente comunica quanto segue.
In primo luogo, è opportuno precisare che la ristrutturazione dell’edificio
denominato Centro Sociale di Fiorentino è un intervento molto sentito dalla
popolazione residente nel Castello, infatti numerose sono state le
sollecitazioni pervenute dalle Giunte che si sono succedute negli ultimi per
richiedere interventi di adeguamento dell’edificio, privo, tra l’altro, delle
strutture necessarie all’abbattimento delle barriere architettoniche.
Al fine di soddisfare le superiori richieste sono stati incaricati a fine 2009
dei professionisti per la progettazione relativa alla ristrutturazione
architettonica e impiantistica dell’immobile di proprietà dell’Ecc.ma Camera
denominato “Centro Sociale di Fiorentino”.
Il progetto è stato recepito all’interno del Piano Particolareggiato della Zona
Servizi Cultura, Spettacolo e Sportiva di Fiorentino redatto dall’Ufficio
Progettazione, che prevede, tra l’altro, la revisione della destinazione di
alcune delle aree adiacenti al Centro Sociale di Fiorentino per implementare i
posti auto, in quanto quelli esistenti a servizio della struttura pubblica sono
insufficienti.
La suddetta proposta di Piano Particolareggiato è stata presentata alla
cittadinanza del Castello di Fiorentino nell’assemblea pubblica organizzata
dalla Segreteria di Stato per il Territorio e l’Ambiente e dalla Giunta di
Castello di Fiorentino, il 16 novembre 2010, presso il Centro Sociale di
Fiorentino.
Il pubblico presente ha proposto alcune modifiche ai parcheggi, manifestando
una condivisione complessiva al progetto, pertanto la Commissione per le
Politiche Territoriali ha approvato in via preliminare il precitato Piano
Particolareggiato nella seduta del 10 dicembre 2010.
Successivamente la Giunta
di Castello di Fiorentino ha presentato diverse osservazioni che la Commissione per le
Politiche Territoriali ha recepito nella proposta progettuale riapprovata in
via preliminare nella seduta del 17 febbraio u.s. alla presenza del Capitano di
Castello di Fiorentino, che ha manifestato una condivisione al progetto
modificato. La proposta progettuale invece non è stata condivisa dalla stessa
Giunta e la Commissione
per le Politiche Tenitoriali non ha proceduto all’approvazione definitiva nella
seduta di ieri, seduta alla quale il Capitano di Castello di Fiorentino non era
presente.
Pertanto il ritardo, che il progetto sta subendo nel completamento dell’ iter
di approvazione, impedisce, di conseguenza, l’esecuzione degli interventi
necessari alla ristrutturazione dell’edificio e la sistemazione delle aree
pertinenti.
Segreteria di Stato per il Territorio, l’Ambiente, l’Agricoltura ed i
Rapporti con l’A.A.S.P.
San Marino,
20 aprile 2011

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy