Piergiovanni Volpinari: precisazione in merito alla mia lettera del 31 gennaio u.s.

Per quanto riguarda la mia lettera da voi pubblicata, preciso che è stata scritta per rispondere a quella dell’Associazione Sandro Pertini, avendo dato per inteso, che alcuni cittadini stavano raccogliendo le firme per chiedere l’intestazione di una via a favore dell’avv. Giuliano Gozi. 

In seguito mi sono informato e ho trovato sul sito del Consiglio Grande e Generale, che la richiesta è stata già presentata nell’ottobre 2013 e accettata. Ora è in attesa di votazione del C. G. e G.

L’Istanza d’Arengo n° 9 in oggetto cita: Perché Via Il Contradino a San Marino Città sia dedicata al Conte Giuliano Gozi e diventi ”Via Il Contradino dei Gozi” oppure ”Via Giuliano Gozi” e affinché – qualora tale modifica non sia possibile – venga apposta, in tale Via, una targa di pietra che omaggi la memoria di Giuliano Gozi.

Stando le cose, cambiano alcune mie considerazioni e omissioni fortuite. Per quanto riguarda Pertini e l’Associazione confermo le dichiarazioni. Poi ”e quando sarà ricostruita la storia, difficilmente si troverà scritto: che hanno lasciato i soldi in cassa alla loro caduta e che sono finiti in miseria. Mancava il finale ”ma è vero”. Per il denaro in cassa è certificato, mentre le condizioni famigliari in miseria, sono tante le testimonianze di persone che hanno vissuto l’epoca. 

Gli ebrei non c’entrano niente nell’Istanza ma sono veri i fatti. Che Giuliano Gozi nelle vesti di segretario di Stato, si è prodigato per salvarli. Ma Giuliano Gozi ha fatto di altro e di più per il bene del Paese, prima e durante la seconda guerra mondiale durante il conflitto in Italia. 

Quando in C. G. e G. decideranno di votare l’Istanza, si presume che si siano ben documentati circa gli atti e sono numerosi, che comprovano  la qualità di Statista quale era, e non come è stato definito da alcuni: capo del Partito Fascista Sammarinese, ruolo che ha ricoperto invece il fratello Manlio Gozi. 

Già tempo addietro ho scritto e lo confermo, che la gestione del ventennio fascista, deve essere divisa su due ruoli: la conduzione del governo e quella del Partito. Non mischiarle.

Pertanto, se fossi in Parlamento, voterei a favore dell’Istanza ”Via Giuliano Gozi”. Invitando anche i Consiglieri a farlo.

Piergiovanni Volpinari

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy