‘Podeschi non si illuda’ Per San Marino

PODESCHI
NON SI ILLUDA

 

Non
ci siamo dimenticati di lui e neppure ci ha intimidito la sua scelta di
denunciare chi gli pone delle domande sul suo operato.

Gli
uomini pubblici devono essere trasparenti e dare risposte convincenti.

Se lui vuole praticare la
politica giudiziaria, ci vedremo in Tribunale.

Claudio
Podeschi
ha
omesso la dichiarazione dei suoi grandi redditi all’estero violando l’articolo
4 della Legge n. 91 del 1984 e il decreto attuativo n. 38 del 1986.

Deve
pertanto
scusarsi con tutti i sammarinesi e presentare pubblicamente le
partecipazioni societarie all’estero nonché i bilanci che attestano i relativi
utili.

Claudio
Podeschi
ha
glissato completamente sui “suoi amici ambasciatori” a partire da:

·      Sarkissien Armen con la vicenda PRO.FI.
s.a.;

·      Kallakis Achilleas, con
gravi denunce;

·      Victor Restis,
armatore e personaggio molto discusso;

·      Phua Wei Sung,
gestore di casinò sottoposto ad indagini negli Stati Uniti per problemi
gravissimi, con grandi interessi in Montenegro e aspirazioni alberghiere sul territorio sammarinese;

·      Gianpiero Samorì,
avvocato operante nel settore bancario ed ex socio di Banca Popolare
dell’Emilia e Romagna.

Per il momento ci fermiamo qui
in attesa delle risposte che i cittadini sammarinesi attendono.

E
i partiti coprono.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy