Politici sammarinesi a parlar male a Roma e nelle procure. ‘Ce ne sono ancora’, Gabriele Gatti (Pdcs)

David Oddone, L’Informazione di San Marino: Gabriele Gatti annuncia: “Non mi candidero’ alle prossime elezioni” / Sulla tenuta del governo: “Non si arriva a fine legislatura”

[…]

Che cosa ne pensa delle voci che raccontano di politici sammarinesi che si recano presso procure italiane a raccontare gli “affari” sammarinesi?

“Non ho elementi per parlare compiutamente di questo, ma di emissari che vanno a Roma a parlare male di esponenti politici sammarinesi ce ne sono ancora, glielo posso assicurare. Ripeto però che in una situazione straordinaria come quella che stiamo vivendo oggi diventa necessario trovare delle sintesi al nostro interno”.

Però non è certo colpa di chi eventualmente si reca a Roma o in tribunale se San Marino è stata in questi anni al centro delle maggiori indagini su frodi, riciclaggio e anche mafia. Che cose ne pensa?

“I fatti degli ultimi anni rappresentano certamente un elemento estremamente negativo per l’immagine di San Marino. Il Titano si è trovato di fronte ad un cambiamento epocale. Nel 2000 sono stati firmati gli accordi Ocse ed è stata fatta una lotta alla criminalità sulla quale credo siamo stati e siamo oggi tutti d’accordo. Poi ci sono state vicende giudiziarie che hanno coinvolto banche e aziende e che hanno danneggiato molto la nostra sovranità. Non voglio entrare nel merito di quanto fatto dall’autorità giudiziaria perché rispetto ovviamente la sua autonomia, ma mi lasci dire che in alcuni casi ci sono state delle esagerazioni. Sparare contro San Marino in molti casi è diventato quasi un fatto di normalità”.

Qualcuno dei soggetti coinvolti, ma anche chi non è stato toccato dalle indagini della magistratura, concorda nel dire che la politica non ha difeso il sistema. E’ vero secondo lei?

“La verità è che la politica si è trovata spiazzata rispetto a certe situazioni. Quando sono finite in carcere alcune persone che hanno avuto un ruolo importante a livello economico, la politica è rimasta scioccata. Mi creda se le dico che è stato come prendere un pugno in faccia da un pugile professionista, non so se rendo l’idea. L’effetto è stato terribile, poi ci siamo abituati, ma ora è necessario uscire da questa situazione. E mi permetto anche di suggerire la massima attenzione a dire certe cose ed a fare di ogni erba un fascio, perché non si può combattere contro tutto e tutti. Io credo che il nostro tessuto sia sano. San Marino nel passato ha lavorato nell’ambito delle proprie regole che oggi sta modificando. Dunque non possiamo certo essere criminalizzati tutti da un’opera di demolizione ad ampio raggio e che non fa distinzioni”.

[…]

 Leggi la intervista rilasciata da Gabriele Gatti a David Oddone di L’Informazione di San Marino

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy