Poste di San Marino, stato di agitazione

La Centrale Sindacale Unitaria ha proclamato lo stato di agitazione per il settore delle Poste della Repubblica di San Marino.

Quello che chiedono i dipendenti, è semplicemente che il Governo rispetti gli accordi firmati nel 1998 e nel 2007 tra Organizzazioni sindacali e Congresso di Stato; accordi che impegnano lo stesso Esecutivo a giungere ad una nuova regolamentazione dell’indennità perdita moneta per gli operatori del settore poste, ad introdurre nuove forme di riconoscimento delle professionalità e a realizzare miglioramenti strutturali degli uffici postali per adeguarli alle norme sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

Vedi comunicato Centrale sindacale unitaria

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy