Preoccupazioni a San Marino e Rimini? Lolli potrebbe cominciare a parlare

Giulio
Lolli
, l’ex Presidente di Rimini
Yacht
,  che attualmente si trova, libero,  in Libia, potrebbe porre fine alla sua fuga e mettersi a trattare  la ‘resa’ col sostituto procuratore, Davide Ercolani, gettando nelle  ambasce  chissà quanti  che, a vario titolo,  fra Rimini e San Marino (finanziarie, autonoleggi) ha, con lui, più o meno consciamente,  in qualche modo collaborato

Andrea Rossini di Corriere Romagna San Marino: Ex patron di Rimini yacht: come in un romanzo.  La storia. Scarcerato in agosto dopo l’ingresso dei rivoluzionari a Tripoli si trova ancora in Libia / Lolli è libero: ha lottato coi ribelli / «Torturato nelle carceri di Gheddafi, un inferno: ora sto bene»

(…)  «Sta bene, è tornato in forma», conferma l’avvocato Petroncini. E presto potrebbe anche accettare, in un faccia a faccia con il pm Davide Ercolani (titolare del filone d’inchiesta riminese e protagonista della prima caccia all’uomo che portò alla sua cattura in Libia), di fornire una personale versione dei fatti e svelare eventuali risvolti inediti riguardo al maxi raggiro sulla vendita delle imbarcazioni di lusso.

A Rimini nei suoi confronti si ipotizzano i reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, furto, simulazione di reato, estorsione.

Nel filone d’inchiesta bolognese, più mirato ai reati finanziari, l’accusa è invece bancarotta e vede il coinvolgimento di pubblici ufficiali accusati di aver chiuso un occhio durante una verifica fiscale in cambio di mazzette

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI OGGI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy