Progetto Anis per affrontare la crisi

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale dell’Industria Sammarinese si è riunito mercoledì scorso: all’ordine del giorno l’analisi della preoccupante situazione economica e di una serie di proposte d’intervento “anticrisi” sviluppate e dettagliate in un documento che sarà illustrato nei prossimi giorni alle parti sociali in una serie d’incontri in programmazione.

In quest’occasione si è fatto il punto della difficile situazione economica generale e di quella più specifica delle imprese sammarinesi, che devono affrontare il perdurare della crisi dei mercati e la conseguente difficoltà – se non addirittura l’impossibilità – a programmare le attività aziendali.

Come già evidenziato più volte in altre occasioni, l’ANIS ha sottolineato l’esigenza di iniziative che salvaguardino i redditi delle famiglie e permettano di raggiungere l’obiettivo della conservazione della capacità produttiva delle imprese, due aspetti strettamente legati fra loro.

Pur nella consapevolezza che la crisi finirà e le imprese potranno riavviare, seppure lentamente, le proprie attività produttive, è necessario gettare un ponte che permetta di assicurare il passaggio verso questa ripartenza. Ma per riuscirci è assolutamente indispensabile un’azione coesa tra Governo e Parti Sociali, per varare un intervento straordinario che incida profondamente sulle attuali contingenze economiche.

Il documento varato dal Consiglio Direttivo dell’ANIS consta di sei macro-aspetti. Tra le iniziative “anticrisi” previste ci sono l’istituzione di un Comitato di Coordinamento Tecnico; una serie di interventi straordinari per i quali sono individuate anche possibili soluzioni per il reperimento delle risorse; interventi fiscali e finanziari; incentivi per la formazione-riqualificazione.

Il “piano” affronta inoltre la questione specifica della Cassa Integrazione – che, ricordiamo, a febbraio ha riguardato 101 aziende e 1572 dipendenti – quella degli ammortizzatori sociali e del quadro generale in cui in questo momento si inseriscono le trattative per il rinnovo dei contratti Industria, PA, Banche e Assicurazioni, per i quali servono soluzioni coordinate.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy