Replica a Su (Ivan Foschi) su sprechi

Repubblica di San Marino

SEGRETERIA DI STATO PER GLI AFFARI ESTERI E POLITICI,
LE TELECOMUNICAZIONI E I TRASPORTI

Comunicato stampa

In relazione ad alcune affermazioni effettuate dal Consigliere Ivan Foschi e riportate stamane dalla stampa locale, questa Segreteria di Stato precisa, essendo materie rientranti nella sua competenza, quanto segue:

1. la notizia secondo cui sarebbero stati spesi 300.000 Euro per la stipula degli accordi contro le doppie imposizioni fiscali o per lo scambio di informazioni già sottoscritti è destituita da ogni fondamento e, dunque, palesemente falsa. L’attività inerente al negoziato che ha condotto alla stipula di tali accordi è stata espletata in via esclusiva dal personale del Dipartimento Affari Esteri e dall’Ufficio Relazioni Economiche Internazionali, senza la corresponsione di alcun compenso a consulenti o figure analoghe;

2. quanto alla polemica sui telefoni cellulari, facendo seguito a quanto già chiarito si ribadisce che il Congresso di Stato ha deliberato a suo tempo di rimborsare per l’80% le utenze telefoniche dei Segretari di Stato, invitando gli stessi al contenimento delle spese. Tale invito è stato accolto e gli oneri a carico dello Stato sono molto contenuti. La scelta è stata fatta anche per evitare quanto verificatosi nella legislatura precedente: in passato, infatti, alcuni membri di Governo avevano fatto addebitare le utenze telefoniche direttamente sulle carte di credito di loro pertinenza a carico dello Stato in ragione delle funzioni dagli stessi svolte. Tale modalità ha visto fatture di importi molto consistenti pagate direttamente dallo Stato sammarinese. Ma probabilmente di detti fatti i membri del passato Governo che hanno messo in atto tale modalità si sono ben dimenticati di parlarne con l’ex Segretario di Stato Foschi.

San Marino, 23 giugno 2010/1709 d.F.R.

UFFICIO STAMPA tel. 0549 88.23.95 fax 0549 99.20.18 e-mail: ufficiostampa@esteri.sm

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy