Rete 4 a San Marino per un servizio su “Diritti in festa” e militanti No Vax. Risponde Salute Attiva: “Mai schierati contro il vaccino anti-Covid”

“Diritti in festa”, la serata al Parco Ausa di Dogana (San Marino) organizzata da Salute Attiva in collaborazione con il No Paura Day, finisce sulla tv italiana.

Ieri sera “Zona Bianca”, il talk show in onda in prima serata su Rete 4, ha infatti dedicato un servizio giornalistico su “Diritti in festa”, l’evento estivo organizzato da Salute Attiva, con il supporto di No Paura Day, lo scorso 3 agosto al Parco Ausa di Dogana (Repubblica di San Marino).

Salute Attiva, lo scorso 1° agosto, aveva descritto così la propria serata di festa: “È un momento di incontro, svago e condivisione dove si festeggiano i diritti e la libertà di scelta, dove si sostengono le persone ancora ingiustamente sospese dal lavoro, dove si celebra la medicina, quella che mette al centro la persona nella sua interezza; una festa per chi sceglie di non odiare e non discriminare, ma crede nella libertà e nel rispetto”.

Il servizio giornalistico di “Zona Bianca”, invece, ha detto che “si sono ritrovati sul Titano molti esponenti No Vax per partecipare a un evento contro sia il Green Pass che il vaccino anti-Covid“.

E ha anche parlato della presenza di leader italiani No Vax a San Marino: ospiti di “Diritti in Festa”, infatti, Povia, soprannominato dai suoi estimatori come “il cantautore della libertà”, e Riccardo Szumski, ex sindaco del comune trevigiano di Santa Lucia di Piave e medico di famiglia bandiera di chi critica le linee guida ufficiali di trattamento del Covid e l’obbligo di vaccinazione.
Era stato invitato anche Stefano Puzzer, il leader della protesta dei portuali triestini contro il Green Pass e fresco di annuncio di candidatura alle politiche italiane con Italexit di Gianluca Paragone, ma “Zona Bianca” ha spiegato ai suoi telespettatori che Puzzer “ha dato forfait alla serata”.

Non è mancata la replica di Salute Attiva al talk show ideato e condotto da Giuseppe Brindisi: “Il tentativo di generare scoop e gossip fa perdere di vista ai ‘giornalisti’ la verità – si legge in un post pubblicato su Facebook -. ‘Diritti in festa’ è stata una serata di festa, organizzata da Salute Attiva con la collaborazione del No Paura Day e non è stata assolutamente contro nulla ma per i diritti, termine tanto semplice quanto comprensibile, tanto che il ‘giornalista’ non l’ha citato neppure una volta nel servizio. Del resto, si sa, il mainstream è tutto manipolato (ma non siamo noi a dirlo quanto loro a dimostrarlo) e alcune trasmissioni sono di parte in maniera più che vergognosa! P.s.: Salute Attiva non si è mai schierata contro il vaccino, ma per la libertà di scelta, e l’etichetta No Vax la rimandiamo al mittente”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy