Riferimento Valentini su incontri presso Fmi. Agenzia Dire

 FMI. VALENTINI: “COLLABORAZIONE CONTINUA SU IVA-FORMAZIONE”

 Dal Meeting del Fondo monetario internazionale, San Marino acquista un innesto di fiducia. La delegazione di Banca centrale e quella del congresso, composta dal segretario di Stato per le Finanze, Pasquale Valentini, e per l’Industria, Marco Arzilli, in un incontro con la stampa, ripercorrono i passaggi salienti del week end trascorso a Washington, al meeting annuale dell’Fmi e di Banca mondiale.

 Diversi gli incontri avuti e gli appuntamenti seguiti.
 Particolarmente rilevante il colloquio avuto con il capo delegazione della commissione dell’Fmi che ha esaminato il Titano all’inizio del 2011: “Il Fondo e la commissione si stanno informando sui nostri passi avanti, volevano sapere l’andamento della nostra economia e le criticita’ del sistema”. Ma soprattutto, “e’ stato espresso apprezzamento per l’assestamento del bilancio 2010, che vede dimezzarsi il deficit previsto di 70 milioni di euro”.     Prosegue poi la collaborazione per l’aggiornamento del sistema sammarinese di rilevazioni di dati, su cui la delegazione aveva rilevato delle criticita’. Inoltre, il Fondo tende la mano per lo studio di fattibilita’ sul sistema Iva che entro marzo il Titano dovra’ predisporre: “Ci metteranno a disposizioni i loro studi”, spiega Valentini. In attesa della prossima visita sul Titano della commissione, prevista per i primi mesi del 2011, “ci terremo in collegamento per lo scambio di dati e informazioni”.
    Non solo il segretario Arzilli spiega inoltre che come governo hanno inoltrato richiesta a Fmi e Banca mondiale di poter formare i giovani sammarinesi nelle loro strutture: “Da parte loro c’e’ disponibilita’ ad accogliere questa richiesta”.
 Appuntamenti centrale del week end sono stati il Forum dei piccoli Stati, organismo che raggruppa una quarantina di Paesi con popolazione inferiore a un milione di abitanti e l’incontro con i rappresentanti delle altre Banche Centrali presenti al Meeting. Entrambi gli appuntamenti sono stati l’occasione per presentare il sistema San Marino e il suo mondo finanziario e bancario, l’adeguamento ai parametri internazionali a livello normativo. “Abbiamo dato una fotografia di Banca centrale e delle normative recepite- spiega Giannini- ho avuto la sensazione di una maggior attenzione e apprezzamento di quanto fatto in tempi brevi, anche da parte di Paesi completamente lontani da noi”.     L’entusiasmo, conclude il direttore di Bcsm, ci ha spinto a proporre di organizzare sul Titano un incontro dei piccoli stati dell’Fmi per il prossimo anno. Proficua infine la presentazione con i delegati di Malta: a breve e’ prevista una visita dei rappresentanti degli istituti centrali dei due Paesi, in vista di futuri accordi.  

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy