Rimini. Accompagnamento alla nascita e promozione della salute della donna in gravidanza: ‘I Portici’ a disposizione dell’A.Usl

RIMINI. E’ un importante esempio di collaborazione istituzionale ed integrazione, quello che si è inaugurato ieri pomeriggio venerdì 2 ottobre 2015, presso il centro civico “I Portici” nel centro di Quartiere situato in zona Celle, alla presenza del dottor Maurizio Bigi, del vicesindaco di Rimini Gloria Lisi, del dottor Enrico Bronzetti del Comune di Rimini e di operatori aziendali.

L’Unità Operativa “Tutela Salute Famiglia, Donna ed Età Evolutiva” di Rimini dell’A.USL della Romagna, diretta dal dottor Maurizio Bigi, sta infatti portando avanti un progetto finalizzato alla realizzazione di corsi di accompagnamento alla nascita e alla promozione della salute delle donne in gravidanza, che comprende anche un percorso educativo alle famiglie e alla genitorialità.

Tali corsi si tenevano, fino ad ora, al Centro per le Famiglie grazie alla collaborazione col Comune di Rimini, ed è proprio in continuità e nell’ambito di questa collaborazione che il Comune da oggi mette a disposizione gratuitamente, per l’A.USL, il centro civico “I Portici”. Questo permetterà di migliorare e ampliare i Corsi di Accompagnamento alla Nascita a tutto beneficio delle famiglie, specialmente in un momento delicato come il presente. La contiguità tra il centro civico e il consultorio rende il tutto ancor più semplice ed efficace, come constatato dalle prime trenta signore in stato interessante che proprio ieri pomeriggio hanno iniziato a seguire il primo corso nella nuova confortevole sede. I relativi arredi e tutti gli altri costi, oltre ovviamente al personale e alla parte operativa, saranno a carico dell’A.USL. La convenzione scade a fine 2016, ma è rinnovabile. Il valore aggiunto del progetto sta anche nel fatto che due Istituzioni, il Comune e l’A.USL, l’operano per i servizi alla persona in campi contigui quali sono, talvolta, il sociale e il sanitario, e che l’integrazione tra questi aspetti, e conseguentemente tra gli Enti che se ne occupano, è auspicata e prevista nei piani sanitari regionali e nella mission degli enti locali. Ogni anno sono circa 200 le gestanti che frequentano i corsi che ora si svolgeranno a “I Portici”. Alcuni incontri sono aperti anche ai futuri padri e grazie agli ampi spazi ora a disposizione saranno certamente condotti molto più agevolmente. In ambito consultoriale, oltre a ostetriche e ginecologi ai quali sono collegati i corsi di accompagnamento alla nascita, sono presenti altre figure professionali al servizio del cittadino quali assistenti sociali, psicologi, assistenti sanitarie, educatori professionali. Tutto il percorso di vita della donna viene preso in carico: dall’adolescenza, con lo Spazio “Giovani 360 gradi” (anche per adolescenti maschi) alla gravidanza, dal puerperio al post parto, dall’affido all’adozione, dalla prevenzione oncologica alla consulenza psicologica e sociale. Tutte le informazioni e gli orari sui servizi dei consultori sono comunque comodamente consultabili sul sito dell’Azienda USL al seguente link (e correlati): https://www.ausl.rn.it/un-aiuto-per-problemi-specifici/consultorio.html.

“Quello di oggi è il coronamento – spiega Gloria Lisi, Vicesindaco del Comune di Rimini – di un lungo percorso di collaborazione tra istituzioni. Non è facile ne scontato che questo avvenga, se ci siamo riusciti è perché sia il Comune di Rimini che l’Ausl Romagna hanno voluto fortemente questi spazi. Da madre ho frequentato gli spazi del consultorio e conosco molto bene l’importanza di questi nuovi servizi per chi ha bisogno di essere sostenuto, accolto o accompagnato in una fase esaltante ma anche delicata nella vita di una donna”.

Veramente sentiti e non formali i ringraziamenti del dottor Bigi nei confronti dell’Amministrazione Comunale: “Non è sempre così scontato che due Pubbliche Amministrazioni, anche così contigue come l’Azienda USL e il Comune, non solo collaborino, ma che una sia disponibile a mettere a disposizione un proprio spazio ad un’altra, in via del tutto gratuito. E’ successo questo e ne siamo contenti, soprattutto perché il frutto di questa collaborazione è a favore delle donne. E vorrei che da questo rinnovato servizio tutti i servizi consultoriali riprendessero rinnovata linfa per essere sempre più a disposizione e patrimonio della cittadinanza tutta”.

Comunicato Stampa congiunto A.Usl e Comune di Rimini





Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy