Rimini. Aeroporto Fellini, nuovo ostacolo per la riapertura: l’Enac non apre gli uffici. La Cronaca NQNews

Brahim Maarad – La Cronaca Nuovo Quotidiano di Rimini: Altra clamorosa puntata nella telenovela sulla sofferta riapertura dell’aeroporto “Fellini”di Rimini. Ora in ballo le chiavi per i dipendenti / AiRiminum, fermi tutti. Così non si vola / La presidente Fincato: “Situazione kafkiana, chi rema contro la riapertura? / L’Enac non apre gli uffici, pronti a chiedere i danni”. E da Roma: “Tutto falso”

RIMINI – E’ la maledizione dell’aeroporto Fellini. La vicenda è ogni giorno più intricata. L’ultima pagina del romanzo è datata ieri: i quattordici dipendenti da poco assunti da AiRiminum, la nuova società di gestione dello scalo, sono stati in sostanza sfrattati. O meglio, non sono stati fatti entrare. A raccontare la vicenda è la presidente Laura Fincato che parla di una “situazione kafkiana e si chiede chi è contrario all’apertura dello scalo”: “Le chiavi sono state richieste ieri mattina da Paolo Trapani, già direttore generale della fallita Aeradria, che ha dichiarato di agire su richiesta di Maria Concetta Laudato direttore di Enac Emilia Romagna”.

A questo saltano anche le poche certezze che prima stavano prendendo piede. In dubbio persino il primo volo programmato per il 4 marzo. La presidente Fincato non nasconde le preoccupazioni: “Difficilmente potremo ragionare su scenari positivi – afferma – visto che si continuano a sollevare le asticelle degli ostacoli che forse qualcuno vuol rendere insuperabili, a danno dell’economia di tutta la Riviera. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy