Rimini. Antiabusivismo commerciale: 200 Euro di multa anche per un turista di Reggio Emilia

RIMINI. Nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale, nella giornata di ieri, gli agenti della Polizia municipale di Rimini hanno sanzionato una donna di 32 anni, residente in provincia di Reggio Emilia, per avere acquistato merce contraffatta da venditori irregolari. 

Sulla battigia all’altezza del bagno 106 a Marebello, infatti, gli agenti hanno provveduto a identificare e sanzionare con 200 euro ai sensi della normativa sul commercio, la signora al termine della trattativa di acquisto di una borsa recante il marchio contraffatto di un’importante griffe internazionale. Denunciato per possesso di merce recante marchi contraffatti il venditore abusivo senegalese che ha effettuato la vendita. “Con costanza e continuità – ha detto l’assessore alla sicurezza e attività economiche Jamil Sadegholvaad – stiamo intervenendo ogni giorno a contrasto dell’abusivismo commerciale. Un intervento su più livelli, coerente con la strategia concordata all’interno del Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, che tra le sue azioni ha anche quella di sanzionare gli incauti acquirenti. Che incauti incauti proprio non lo sono e purtroppo, con il loro comportamento, contribuiscono ad alimentare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, specie sull’arenile. Per questo accanto alle azioni di repressione del fenomeno sui venditori abbiamo deciso di agire sugli acquirenti, assieme alle campagne di sensibilizzazione con cartelli, manifesti e volantini, con gli annunci al Publiphono per arrivare, come già avvenuto più volte quest’anno, alle sanzioni ai clienti. Una strategia complessiva, a più livelli, la cui efficacia continua in queste settimane a dimostrarsi sul campo.” 

Ufficio Stampa Comune di Rimini

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy