Rimini. Assembramento senza mascherina in una macelleria, scatta la chiusura per 5 giorni

Assembrati e senza mascherina: sanzionata e chiusa per 5 giorni un’attività di somministrazione alimenti in corso Giovanni XXIII a Rimini per il mancato rispetto delle regole anti-Covid.

È stata sanzionata per mancata vigilanza delle norme anti-Covid un’attività di somministrazione alimenti in corso Giovanni XXIII perché, spiega il Comune di Rimini in un comunicato, aveva 6 clienti all’interno del locale, e 10 sull’area esterna, senza che nessuno indossasse la mascherina di protezione, come invece prescrivono le norme anti-contagio.

Mercoledì scorso, durante il turno pomeridiano, la Squadra Giudiziaria in borghese della Polizia Locale è intervenuta a Borgo Marina a seguito di diverse segnalazioni da parte dei residenti per alcuni assembramenti di cittadini all’interno di alcune attività commerciali.
Sul posto gli agenti hanno trovato assembrate negli spazi di una macelleria, senza mascherina di protezione, 6 persone, mentre altre 10 stazionavano all’esterno dell’attività.
È scattata cosi la contestazione, notificata ad una dipendente che era presente sul posto al momento dell’accertamento, per la mancata adozione delle misure di sicurezza necessarie a garantire la sicurezza e il distanziamento sociale tra i clienti.  All’interno infatti l’attività potevano ospitare al massimo 2 persone. La sanzione di 381 euro per mancata vigilanza ha previsto anche la chiusura per 5 giorni.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy