Rimini. Blizt dei carabinieri nelle ex colonie. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: All’alba di ieri i carabinieri hanno setacciato le strutture sorprendendo 15 stranieri, 2 gli arrestati / Blitz nelle colonie del degrado /  Il comandante Grasso: “Attività per prevenire i reati e garantire assistenza a chi vive in condizioni proibitive”

RIMINI – Nuovo maxi biltz dei carabinieri sul litorale riminese, nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati predatori, spaccio di sostanze stupefacenti e salvaguardia dal degrado di alcune zone urbane che ha visto i militari del Comando provinciale costantemente impegnati durante tutta l’estate. Dopo l’ispezione della scorsa settimana nella zona del Marano, alle prime luci dell’alba di ieri 40 uomini dell’Arma, coadiuvati dalle unità cinofile, hanno passato al setaccio tutte le ex colonie site nei comuni di Rimini e Riccione. I carabinieri hanno sorpreso 15 persone, tutte straniere, che avevano scelto i fabbricati abbandonati come rifugi di fortuna e vivevano in condizioni igienico-sanitarie a dir poco precarie. Tutti sono stati denunciati per invasione di terreni e di edifici, 4 sono stati anche deferiti perché non in regola con i permessi di soggiorno. Due gli arrestati. Il primo, un tunisino di 22 anni, trovato in possesso di circa 25 grammi di hashish suddivisi in dosi. Dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il secondo è un suo connazionale, minorenne, gravato di un ordine di cattura emesso dalla Procura per i minorenni di Bologna. Nel corso dell’operazione sono stati anche rinvenuti diversi borsoni contenenti materiale destinato al commercio abusivo.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy