Rimini. Casa in fiamme, tre persone intossicate. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Incendio all’alba: i vigili del fuoco impiegano tre ore per domarlo. Non si esclude la pista del dolo: il rogo è partito dai motorini parcheggiati nel cortile / Fiamme devastano casa, tre intossicati / Gli occupanti dell’abitazione si buttano dalla finestra: ricoverati in camera iperbarica

RIMINI. Paura a Rivabella: un incendio alle prime luci dell’alba ha distrutto una parte di una casa a due piani – a pochi passi dal deviatore Marecchia – dove sono riuscite a salvarsi tre persone, buttandosi dalla finestra, ricoverate poi in ospedale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco ma anche la polizia: non si esclude , infatti, che l’origine del rogo sia dolosa.

Tutto è iniziato intorno alle 5 di ieri, quando le fiamme si sono levate dai cinque scooter che erano parcheggiati nel cortile di un’abitazione in via Duino: all’interno, al primo piano, tre senegalesi, di 60, 50 e 30 anni, stavano dormendo senza accorgersi che fuori l’incendio stava ormai avanzando dirigendosi verso le finestre e la porta della casa. Sono passati solo pochi minuti, però, quando la situazione è precipitata e le fiamme sono entrateall’interno del piano terradell’edificio, facendo salire il fumo al piano superiore. (…) I tre sono stati quindi costretti a prendere la strada più complicataper la fuga: l’unica via d’uscita che rimaneva era infatti la finestra della camera da letto, da cui il terzetto di senegalesi ha deciso di buttarsi per non rimanere imprigionato nell’abitazione (…) Intanto i tre intossicati sono stati portati all’ospedale Infermi di Rimini dove sono stati ricoverati in camera iperbarica.
.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy