Rimini. Da tutta Italia per i finti vaccini. Sospetti su altri medici riminesi

Si allarga l’inchiesta a carico del dottore che vendeva falsi Green pass a 250 euro. Sono dieci gli indagati nella nostra provincia: tra loro anche due farmacisti già sospesi.

LORENZO MUCCIOLI. «Il Covid? E’ una semplice influenza». Così dicevano il dottor Roberto Bonato – medico di famiglia e odontoiatra con ambulatori a Cattolica e San Giovanni, ai domiciliari da giovedì scorso con l’accusa di corruzione e falso ideologico – e i suoi ‘pazienti’. Arrivavano in tanti, soprattutto dalla Valconca e dalle Marche (ma anche da Campania e Lombardia), e tra di loro c’erano anche fisioterapisti, farmacisti, ginecologi. Il 58enne li faceva accomodare nel suo ufficio, in piazza del Mercato, quindi chiedeva a tutti di spegnere gli smartphone, forse per paura di essere intercettato.  (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy