Rimini. Delinquenza giovanile in forte aumento: quasi la meta’ dei coinvolti sono femmine. Corriere Romagna

Lucia Paci – Corriere Romagna: Minorenni terribili rubano nei negozi /
Denunciate due ragazzine di 13 e 14 anni: avevano sottratto 100 euro di merce alle Befane /
Nei primi sei mesi del 2013 registrati oltre 40 casi: il 40% dei coinvolti sono femmine

RIMINI. Vanno a scuola, conducono vite normali e alle spalle, nella maggior parte dei casi, hanno famiglie alle quali le possibilità economiche non mancano. Ma quando tutto questo non basta, per ragazzine di appena 12 anni, commettere azioni illegali rappresenta una sfida. Rubare capi di abbigliamento o prodotti cosmetici, diventa un motivo di vanto con gli amichetti. Tanto che, sprezzanti delle conseguenze, postano le loro bravate sui social network spiegando il modus operandi e i trucchi utilizzati per nascondere la refurtiva e togliere, dove presente, il dispositivo anti-taccheggio dagli articoli da rubare. In alcuni casi si innesca una competizione tra chi l’ha combinata più grossa. «Io ce l’ho fatta», scrivono a missione compiuta. Il fenomeno è in aumento stando agli interventi effettuati dalla compagnia dei carabinieri di Rimini. Nel primo semestre del 2013, i giovanissimi sorpresi a commettere furti nei negozi e nei centri commerciali del Riminese e poi accompagnati in caserma, sono stati una quarantina. Il 60 per cento sono maschi, il 40 per cento femmine. Ma l’aspetto più sconcertante riguarda la giovane età delle ragazzine: oscilla tra i 12 e i 15 anni mentre i ragazzi che commettono furti hanno un età compresa tra i 16 e i 19 anni. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy