Rimini. Droga: gli assuntori sono diminuiti del 10%. Nuovo Quotidiano di Rimini

Rimini. Droga: gli assuntori sono diminuiti del 10%. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: Il comandante provinciale dell’Arma fa il bilancio 2013: 283 arresti e 181 denunce, 50 kg di stupefacente sequestrato. Quadro stabile sul 2012 / Droga, c’è un calo. E’la prima volta / Dai numeri in mano ai carabinieri emerge un dato positivo, gli assuntori sono diminuiti del 10% / Grasso: “Trend in discesa ma attenzione, c’è il boom della cannabis e del consumo di alcol”

RIMINI – (ad.ce.) Arresti in linea col dato 2012, quantitativi di droga sequestrata simili, quello che fa tirare un sospiro di sollievo ai carabinieri è il sensibile calo di quanti fanno uso di stupefacenti. In Italia, ma soprattutto in Riviera. “Un trend finalmente negativo – sottolinea il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Luigi Grasso – che fa ben sperare per il futuro. Certo, il numero di quelli che scelgono lo sballo come momento di trasgressione è ancora importante. Ma stiamo vedendo che di anno in anno si assottiglia sempre più, principalmente tra gli habituè della cocaina e dell’eroina (droga che arriva in Riviera direttamente dalla Lombardia, Milano in particolare, ndr). Sarà per merito della nostra attività repressiva, ma credo che molto lo si debba anche e soprattutto all’azione preventiva fatta di incontri con gli studenti e di confronti con i ragazzi di San Patrignano che molto hanno da insegnare in fatto di esperienze vissute”. Dunque, una tendenza che, dopo tanti anni di crescita, finalmente inverte la rotta e imbocca quella della diminuizione. “Anche se – commenta Grasso – bisogna fare attenzione al dato relativo al consumo di hashish e marijuana (il canale di rifornimento è spesso quello balcanico e albanese, ndr) che è, invece, in forte sviluppo, come quello delle sintetiche: Mdma ed ecstasy, in questo caso vorrei ricordare l’operazione Halloween con numerosi arresti di corrieri provenienti da Roma e dal Lazio. (…)

 

Comandante Luigi Grasso

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy