Rimini e Bologna si spartiscono il Ridolfi. Pdl di Forlì.

Il Resto del Carlino titola: La guerra dei cieli.  Il Pdl forlivese / «La Regione e il Pd vogliono chiudere il Ridolfi» 

 «La promessa dell’assessore Peri che servì a calmare le acque e per far vedere quanto la Regione tenesse alla realtà forlivese si è dimostrata l’ennesima promessa da marinaio della Giunta regionale».

Il Pdl forlivese attacca la Regione Emilia Romagna dopo l’incontro, ieri a Forlì, convocato dall’assessore regionale ai Trasporti, Alfredo Peri, sugli aeroporti della Romagna. Bartolini ricorda che «soltanto due mesi fa, per calmare le acque agitate dallo scippo da parte di Rimini dei voli della Wind Jet, arrivò puntuale il ‘soccorso rosso’ del Pd che tramite l’assessore Peri promise di accelerare quella fusione tra Forlì e Rimini che a parole e nei programmi Vasco Errani promette da tre legislature».

Peri, secondo il consigliere del Pdl forlivese, «ha indicato una data, dicendo che ‘entro il 31 gennaio 2011 verrà assunto un impegno formale per avviare le procedure di integrazione-fusione degli scali di Forlì e Rimini. Siamo a ridosso del 31 gennaio e in effetti un incontro c’è stato. Hanno firmato l’impegno formale? Niente affatto. riunioni come quella di giovedì, servono solo a far realizzare il ’progetto bolognese’. Quello che mira a far chiudere lo scalo forlivese per potenziare ulteriormente l’aeroporto di Bologna, lasciando a Rimini il rimanente traffico aereo». 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy