Rimini. Elezioni Consiglio Regionale: CNA Rimini incontra i candidati

RIMINI. Dopo la presentazione della piattaforma programmatica della CNA Regionale ai candidati alla presidenza regionale, continua il confronto nei territori con i candidati alla carica di Consigliere Regionale.

La CNA di Rimini ha incontrato giovedì 12 novembre i candidati Nadia Rossi, Marco Lombardi e Sonia Alvisi, a cui sono state rappresentate le richieste prioritarie affinché anche la nuova Assemblea Regionale si attrezzi fin da subito per far fronte all’emergenza economica e sociale che anche nella nostra regione e provincia si sta consumando.
Il presidente di Cna Rimini Fabrizio Moretti ed il segretario Davide Ortalli, unitamente ad una folta rappresentanza della direzione provinciale hanno esposto ai candidati alcune priorità quali:
UNA FORTE SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA
Serve una forte accelerazione nella semplificazione amministrativa sulla legislazione regionale e comunale. Il peso degli adempimenti di II livello, sono diventati ormai un peso insostenibile.
Soprattutto in materia urbanistica e del governo del territorio. L’Emilia Romagna era una regione presa a modello d’efficienza, oggi invece, oltre alla crisi, è la burocrazia a frenare l’iniziativa dell’impresa e de lavoro.
La profonda crisi delle costruzioni è in parte dovuta proprio alla complessità ed alla contraddittorietà di norme e regolamenti che spesso scoraggiano gli interventi anche di sola riqualificazione e ristrutturazione del patrimonio esistente.
IL CREDITO ED IL SOSTEGNO AI CONSORZI FIDI
L’urgenza e la necessità di salvaguardare l’operatività dei consorzi fidi e di UNIFIDI in particolare, ultimo baluardo per l’accesso al credito da parte delle piccole e medie Imprese, deve diventare il primo atto della nuova Assemblea Regionale.
La loro patrimonializzazione, necessaria per far fronte all’incremento delle insolvenze di questo tremendo biennio, è la strada per garantire l’accesso al credito di imprese sempre più in sofferenza nel rapporto con il mercato bancario.
LA PRESSIONE FISCALE
Va ricordato che tramite l’ Irap che rimane in capo alla regione, le addizionali ed altre imposte la pressione fiscale arriva anche dal livello regionale. Diminuire e semplificare il prelievo fiscale è un altro tassello di quel mosaico legislativo che pesa ormai insopportabilmente anche sulle imprese.
LE PRIORITA’ DEL TERRITORIO RIMINESE
Alla Rossi, Lombardi ed Alvisi, se eletti, è stato chiesto di portare all’assemblea regionale alcune istanze del territorio riminese che determineranno il rilancio del nostro territorio.
Primo fra tutti l’infrastruttura indispensabile come L’AEROPORTO, che deve quanto prima riprendere tutte le sue funzioni operative per non arrivare impreparati alla prossima stagione turistica.
In secondo luogo un forte impulso alle politiche del turismo orientate ad incentivi concreti per la riqualificazione innovativa, ( vedi condhotel) energetica e qualitativa delle strutture ricettive e di servizio ( balneari). Va affiancata una proposta per la promozione sui mercati interni ed internazionali che metta insieme il turismo Balneare con quello enogastronomico e dell’entroterra, che il territorio riminese è in grado di proporre e che non ha eguali nel panorama internazionale.
Tutti e tre i candidati nel ringraziare la CNA di Rimini per le pertinenti e circostanziate proposte avanzate, si sono impegnati, se eletti, a mantenere aperto il canale del confronto con le associazioni di categoria che, diversamente da chi pensa che i corpi intermedi siano inutili, rimangono punti di riferimento insostituibili per il confronto con le realtà locali.

 

Comunicato stampa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy