Rimini: Falsi pass invalidi, 5 persone denunciate per truffa

In 4 mesi di controlli a tappeto, effettuati dagli agenti municipali riminesi, sull’utilizzo degli stalli e l’uso improprio del pass disabili, sono stati multati 600 automobilisti, 113 veicoli sono stati rimossi e 5 persone sono state denunciate per truffa.

I 5 denunciati per uso di atto falso avevano fatto fotocopie hi-fi o scansioni a colori, poi plastificandole e rendendole in tutto simili agli originali, di autentici permessi di circolazione per disabili.

Ora i 5 furbetti, traditi dagli ologrammi anticontraffazione, rischiano da 3 mesi a 1 anno di reclusione ciascuno.

Nel caso in cui venga dimostrata anche la falsità materiale commessa da privato, la pena prevista sale da 1 a 3 anni.

L’amministrazione comunale riminese sta pensando ad un giro di vite sul numero di targhe collegabili a ciascuno dei 4.631 pass disabili oggi rilasciati e attivi.

Attualmente 5 targhe per ogni permesso, oltre 10.000 le targhe che possono entrare liberamente in zona Ztl sotto gli occhi del vigili elettronico, e parcheggiare tranquillamente in ogni stallo, sosta vietata comprese, magari davanti all’ufficio nel cuore di Rimini!!!

Gli assessori comunali stanno tuttora lavorando per ridurle a 2-3 targhe collegate a ogni pass anche perché chi ne ha realmente diritto anche se non registrato può farlo valere anche subito dopo il passaggio.

Nell’ordinanza allo studio c’è anche l’obbligatorietà della restituzione del pass dopo la morte del disabile.

Gli stalli dedicati ai disabili sono 1.483.

I vigili stanno continuando a fare controlli e verifiche sui furbetti del permessino sia al centro storico che alle Befane.

Su 600 beccati 550 sono automobilisti del tutto privi di permesso, che hanno parcheggiato al posto di un disabile: 39 euro di multa, 2 punti e rimozione forzata.

Le altre 48 sanzioni, da 80 euro l’una, riguardano chi ha la titolarità al permesso, ma ne ha abusato: niente disabile, né a bordo né da “recuperare”.

Fonte: “Il Resto del Carlino”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy