Rimini. Fatture false per tre milioni di euro. Corriere Romagna

Enrico Chiavegatti – Corriere Romagna: Rimborsi per mezzo milione grazie a fatture false per tre milioni di euro

RIMINI. L’hanno fatta franca per più di quattro anni, esattamente fino al 5 aprile del 2013. Nessuno, infatti, fino a quella data, era andato a chiedere conto dei 550 mila euro di rimborsi Iva per il periodo 2008-2009 ottenuti da una società santarcangiolese specializzata nel commercio di ricambi e accessori per elettrodomestici, grazie alle fatture milionarie emesse da una sola azienda.

Una anomalia clamorosa che invece non è sfuggita alla verifisca fiscale eseguita dal Nucleo provinciale di polizia tributaria della guardia di finanza di Rimini. Un controllo incrociato che si è chiuso con l’iscrizione nel registro degli indagati della procura della Repubblica, dell’amministratrice unica della società clementina e dell’a mministratore dell’impresa riminese che aveva permesso il raggiro ai danni del Fisco. Una cartiera (ovvero una società creata solo nella creazione di fatture false) guidata da Leonardo Napolitano, foggiano d’origine ma riminese d’adozione, classe 1949, che ieri mattina è stato rinviato a giudizio dal giudice per le udienze preliminari Vinicio Cantarini. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy