Rimini. ‘Fellinia’ al restauro: ancora una volta

RIMINI. La macchina fotografica realizzata da Elio Guerra e posizionata sulla rotonda del Grand Hotel di Rimini è oggetto in questi giorni di un restauro dal parte del Comune di Rimini in accordo con la Soprintendenza di Ravenna: i lavori vengono svolti da Anthea, le vernici sono un dono del Colorificio MP di Viserba (di proprietà del presidente della Camera di commercio di Rimini, Fabrizio Moretti). Non è la prima volta che la macchina fotografica denominata ‘Fellinia’ viene restaurata: un manufatto che – è bene ricordare – nel corso degli anni ha alternato improvvisi ritorni di fiamma a lunghi periodi di abbandono. In una posizione strategica, di grande visibilità, certo, ma anche forse di poca utilità e fruibilità: specialmente d’inverno. La speranza è che in seguito a questo ennesimo restauro la macchina fotografica possa trovare una destinazione di uso che vada al di là di una semplice esibizione di se stessa, come manufatto ‘artistico’ figlio di un’epoca lontana. Magari destinata ad un ipotetico ‘museo felliniano’ avrebbe una sistemazione migliore e si eviterebbero le ingiurie del tempo (e di eventuali vandali) e successive spese per il riallestimento-restauro.

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy