Rimini: Festa delle donne per ricordare la liberazione di Rossella Urru


“L’8 marzo, giornata internazionale della donna – ha detto l’assessore alle Politiche di genere Nadia Rossi – ci è sembrato il miglior momento per ricordare Rossella Urru, e con lei tutte le donne impegnate con passione, tenacia, capacità nel mondo del volontariato.

Il manifesto che abbiamo voluto esporre dalla sede del Comune – ha proseguito la Rossi – vuol essere un appello a mantenere alta l’attenzione di tutta la nostra comunità affinché niente che non possa essere fatto per la sua liberazione sia tralasciato.

Il Comune di Rimini, insieme a tanti comuni d’Italia, chiede la liberazione di Rossella e dei suoi due compagni ricordando anche tutti gli altri volontari, ma non solo, attualmente sequestrati in varie zone del mondo. Ancora una volta il mondo dell’associazionismo e del volontariato paga il proprio impegno per il sociale nelle aree povere del mondo e ancora una volta, non a caso, è una donna a essere presente in quei luoghi e a subire il sequestro.

Rossella libera, subito.


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy