Rimini Forli’ San Marino. Il triangolo per la privatizzazione degli aeroporti di Rimini e Forli’ con un bando congiunto. Corriere Romagna

Enrico Pasini – Corriere Romagna: Venerdì il via libera, poi 20 giorni per l’avvallo del ministero, a fine febbraio la pubblicazione. «A maggio sapremo se ci saranno investitori interessati» /
Aeroporto, bando unico Rimini e Forlì /
Rivelazione dell’Udc: l’Enac è pronta, i privati possono scegliere tutto o solo uno scalo

RIMINI. Il nuovo bando per la privatizzazione dell’ aeroporto “Luigi Ridolfi” è pronto e il via libera da parte del consiglio d’amministrazione dell’Enac arriverà tra una settimana, nella seduta del 24 gennaio. Non sarà, però, solo una procedura di gara legata alla ricerca di un gestore per lo scalo di via Seganti, bensì sarà un bando congiunto Forlì-Rimini con triplice opzione. In pratica, chi vorrà potrà presentare un’offerta per acquisire la gestione comune di entrambi gli aeroporti, oppure presentare una proposta valida esclusivamente per il “Ridolfi” o il “Fellini” lasciando l’altro, quello non prescelto, al suo destino, ossia alla sparizione dai radar.
Questo, almeno, stando alle parole del segretario provinciale dell’Udc di Forlì, Andrea Pasini, il quale anticipa le mosse dell’Ente nazionale per l’aviazione civile dopo averle apprese da un faccia a faccia con il suo presidente Vito Riggio, giovedì pomeriggio a Roma.
(…) L’ipotesi su cui Pasini “decolla” è, quindi, quella di un unico aeroporto a due piste. Chi può realizzare questa idea? Per il segretario Udc può essere San Marino. Dopo avere avuto colloqui sia con il partito di maggioranza che con il segretario alle attività produttive Marco Arzilli, il Titano parrebbe interessato a dare slancio alle sue politiche di sviluppo legate all’aviazione non solo su Rimini, ma anche su Forlì.


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy