Rimini: forte discordanza tra ricchezza effettiva e quella dichiarata

Rita Rocchetti, Nuovo Quotidiano di Rimini (www.nqnews.it): Lo stigmatizza Vergallo nel suo saggio incrociando i dati Irpef con gli indici sull’effettivo livello della ricchezza / Redditi bassi, consumi da nababbi / Rimini si conferma tra le città dove c’è più economia sommersa

Tra la ricchezza effettiva
e quella che i riminesi
dichiarano c’è un abisso.
11.721 euro di reddito Irpef
dichiarato (dati 2009) contro
i 18.500 euro (stimati) di reddito
reale, che rappresenta il
58% in più. Mica male. Che a
Rimini il “nero” fosse di casa
in misura maggiore rispetto
ad altre province non era una
novità, ma ora lo conferma
anche la ricerca di Luigi Vergallo
“Economia reale ed
economia sommersa nel riminese
in prospettiva storica”.
Incrociando i dati degli
imponibili Irpef con una serie
di indici in grado di “testimoniare” il livello effettivo
della ricchezza, l’indagine
prova a misurare il sommerso.

Come pil procapite Rimini
è al 9° posto con 31.225 euro
e si colloca nella stessa posizione
anche per il patrimonio
delle famiglie che risultano
avere 462.421 euro (dati
2008). Per quanto riguarda la
spesa dei consumi interni è
addirittura terza (con 47mila
euro), dopo Forlì-Cesena e
prima di Milano. Nella classifica
dei veicoli a motore siamo
secondi con 0,95 veicoli
per residente, superati solo
da Aosta (1,52).

In quanto a
sportelli bancari invece siamo
al top: 297 sportelli, cioè
0,96 ogni 1000 residenti (Milano
arriva a 0,65) e ci classifichiamo
in terza posizione
come ammontare dei depositi
per famiglia (33mila euro),
superati solo da Milano e
Roma.

[…]

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy