Rimini. Gli ammazzano il padre clochard, lo Stato gli riconosce 25mila Euro. NQ di Rimini

Adriano Cespi – NQ di Rimini: L’avvocato Stefano Caroli, che rappresenta gli interessi del ragazzo riminese, ha presentato opposizione al decreto / La vita di un barbone vale 25mila euro / Due poliziotti gli ammazzano di botte il padre clochard, lo Stato lo risarcisce con una miseria / L’incredibile storia di Alessandro Turrisi che conosce il destino del genitore a seguito di una tragedia

RIMINI. (…) Se sei un barbone e vieni ucciso di botte, magari da due poliziotti, vali ancora meno, qualcosa come 25mila, o al massimo 50mila euro. Sono queste, infatti, le cifre che lo Stato Italiano ha riconosciuto, come risarcimento danni, al fratello e ai tre figli di un clochard morto, nel settembre del 2008, a causa delle percosse subìte da due agenti della Polfer di Milano (…). “Incredibile, mio padre è stato ammazzato di botte e lo Stato mi ha comunicato che la sua vita valeva 25mila euro”. E’ l’amaro commento del figlio Alessandro, un barista 24enne che vive a Bellaria con la madre, appena ricevuta la notifica dalla Prefettura di Milano. E il suo legale, l’avvocato Stefano Caroli, ha già presentato opposizione contro lo Stato italiano chiedendo 200mila euro di risarcimento danni. (…)

Foto di repertorio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy