Rimini. Gnassi presenta la sua Rimini ideale, puntando sull’eco-sostenibilita’. NQ di Rimini

Rimini. Gnassi presenta la sua Rimini ideale, puntando sull’eco-sostenibilita’. NQ di Rimini

Brahim Maarad – Nuovo Quotidiano di Rimini: Svelato il contenuto del Masterplan dell’Anello Verde: il territorio diviso in 12 ambiti progettuali /
“Ecco la mia città sostenibile” /
Gnassi:“In un anno di imponente lavoro abbiamo detto tanti‘no’, evitiamo gli errori del passato” Già in programma una serie di interventi: “Completeremo le piste ciclabili, corsie anche sul lungomare”

 

RIMINI. Da ieri la Rimini del
futuro sembra molto più vicina
. A presentarla è il sindaco Andrea Gnassi che mette sul tavolo “un anno di imponente lavoro”. Lo chiama “Masterplan strategico che raggruppa tutti gli interventi per la realizzazione di una città sostenibile“. Non un libro dei sogni, ma un manuale di progetti e interventi concreti. “Alcuni possono partire anche da domani”, ha sottolineato.
Le premesse. I punti fermi sono noti: “Stop allo sviluppo quantitativo. Parte il processo qualitativo, con la riqualificazione dei comparti urbani e il riuso“. Di questo Gnassi ha fatto la propria bandiera. “Bisogna cambiare approccio. Se non ci mettessimo mano a quanto previsto in passato, ci troveremo con tante palazzine e quartieri che non saranno abitati da nessuno. Tante ‘nuove questure’ sparse qua e là sul territorio. Quest’anno di lavoro è stato anche un anno di svolta dove i ‘no’ detti a qualcuno sono stati dei grandi sì per la maggioranza dei riminesi”. Il concetto è semplice. “Sono stato eletto con un mandato chiaro. Non posso fare il vigile che smercia i treni del mattone, distribuendo permessi di costruire”.

I luoghi. La città è stata suddivisa in dodici settori di intervento. “Sono dei veri e propri ambiti progettuali strategici. Per ognuno di questi siamo andati a fare un lavoro enorme, definendo i ruoli e gli obiettivi da raggiungere. Coinvolgendo tutte le parti interessate”. In ordine sono: lungomare, porto canale, parco Marecchia, deviatore Marecchia, deviatore Ausa, Grotta Rossa, parco Ausa, centro storico, stazione, aeroporto, aree produttive e della logistica e i raggi d’acqua.

La città circolare. L’obiettivo del Masterplan è passare da una città frazionata a una
città coesa e circolare. I cerchi sono cinque: centro storico, borghi con cinture di parcheggi, Anello verde, anello delle funzioni e anello dei poli logistici.

Il cuore pulsante. Non poteva che essere l’Anello verde. Si connette con il resto del territorio con assi radiali di collegamento Nord-Sud con il lungomare, le vie dell’acqua, il tessuto delle piste ciclabili. L’anello è una circonvallazione interamente ciclabile che parte da piazzale Kennedy, costeggia il porto canale per poi attraversare il parco Marecchia, si ricongiunge al deviatore Ausa passando alla Grotta Rossa per poi attraversare tutto il parco Ausa con ritorno al mare. (…)

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy