Rimini. Il 70% degli hotel ha gia’ chiuso la stagione. NQ di Rimini

Nuovo Quotidiano di Rimini: Per le strutture alberghiere stagionali è stata un’estate completamente da dimenticare / Il 70% degli hotel ha già chiuso / Gli operatori: “Colpa del maltempo ma anche della partenza imminente delle scuole / Lavora solo chi ha mantenuto il proprio zoccolo duro di turisti adulto-anziani”

RIMINI – Che la stagione sia stata molto difficile per gli albergatori della riviera non è un mistero, ma adesso a conferma di ciò arriva anche il dato delle attività stagionali che hanno deciso nell’ultimo fine settimana di chiudere i battenti. Secondo l’Associazione Albergatori di Rimini sono circa il 70%, una percentuale piuttosto elevata ma che a dire il vero non si discosta molto da quella dello scorso anno. “Ormai settembre va così. Si lavora o si lavoricchia la prima settimana o tutt’al più la prima decade e poi più nulla –spiega la presidente dell’Aia Patrizia Rinaldis – Certo quest’anno la situazione è ancora peggiore rispetto agli altri anni tra crisi economica e bizzarrie del tempo che anche a settembre ci ha regalato pochissime giornate soleggiate. Anzi il meteo è stato a dir poco inclemente con condizioni la scorsa settimana più autunnali che estive (colpa della ventiseiesima perturbazione atlantica, un vero record dall’inizio di giugno in poi, ndr). E’ chiaro se le cose fossero andate diversamente magari a quest’ora ci ritroveremmo con qualche struttura aperta in più. Ma tant’è: ormai è inutile guardare a ciò stato, guardiamo avanti confidando che la prossima stagione ci regali qualche soddisfazione in più”. A tenere ancora aperto sono soprattutto quegli hotel, tre o quattro stelle, che possono contare su uno zoccolo duro di anziani, spesso clienti di vecchia data e quindi nonostante la crisi tornano puntualmente ogni anno. La novità è semmai nella durata del soggiorno, più breve rispetto al passato. (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy