Rimini. Il Coconuts volta pagina. Corriere Romagna

Andrea Rossini – Corriere Romagna: Allo studio un pacchetto di proposte da sottoporre al questore Improta per attenuare gli eventuali problemi futuri di ordine pubblico / Il “Coconuts” cambia volto e nome / Sicurezza fa rima con “Bahamas” / Telecamere di sorveglianza e personale specializzato all’interno del locale

RIMINI. Il Coconuts, il locale riminese finito nel mirino della polizia, volta pagina e cambia tutto compreso il nome. Potrebbe tornare a chiamarsi “Bahamas”, come era in principio, al solo scopo di lanciare un segnale alle autorità e all’affezionata clientela. La proposta fa parte di una serie di iniziative, qualcosa più di semplici buoni propositi, da sottoporre all’attenzione del questore Maurizio Improta perché valuti con maggiore attenzione e alla luce dell’impegno promesso la possibilità di attenuare il provvedimento amministrativo di sospensione della licenza per un mese. La forma potrebbe essere quella di una lettera “personale”, una sorta di richiesta di autotutela nel quale far presente come molti degli episodi cruenti avvenuti al Coconuts, riportati nell’o rdinanza di chiusura in base al Tulps, siano stati segnalati direttamente dai titolari e dal personale. Ma è guardando al futuro che si annunciano i cambiamenti più radicali da adottare, sulla falsariga di quanto avvenuto in passato per il Cocorico, per andare incontro alle esigenze di sicurezza evidenziate dal questore. Due su tutti: la messa a punto di un sistema di videosorveglianza adeguato e la collaborazione con un istituto di vigilanza per il personale addetto alla sicurezza all’interno. Infine, il nuovo nome, Bahamas. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy