Rimini: Le azioni della Carim deprezzate del 43%

(da “La Voce di Rimini”) Fino al 28 ottobre scorso la Carim aveva un capitale sociale di 117 milioni e 498mila euro, interamente versato, composto da 23 milioni e 500mila azioni ordinarie del valore nominale di 5 euro ciascuna.

Il capitale poi è aumentato, grazie alla delibera d’assemblea, fino a toccare la cifra di 164 milioni e 497mila euro.

Aumentando il capitale sociale con l’operazione dei giorni scorsi, i commissari hanno stabilito un nuovo prezzo di assegnazione e cessione delle azioni, di 11.95€ ciascuna, con decorrenza dal 3 novembre scorso.

Ma fino a tutto il mese di settembre il prezzo era di 12€ quindi il crollo del valore commerciale delle azioni è del 43%, quasi la metà.

Prima dell’insediamento dei nuovi commissari, sono state cedute 84.725 azioni al prezzo di 21€ per un totale di 1,8 milioni di euro per i cedenti: ciò vuol dire che molte persone erano informate su ciò che stava per accadere.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy