Rimini. Le Fiamme Gialle in azione contro i “furbetti” del lockdown

Giro di vite contro i furbetti del lockdown. Avrebbero fatto sparire soldi destinati alle aziende costrette a chiudere per colpa del Covid. Denunciati due imprenditori

LORENZO MUCCIOLI – Secondo gli inquirenti, avrebbero fatto sparire soldi destinati alle aziende colpite da chiusura a causa dell’emergenza Covid, mettendoseli in tasca. Giro di vite contro ‘furbetti’ del lockdown. Un consulente (difeso dall’avvocato Piero Ippoliti) e un pensionato (difeso dall’avvocato Marco Fornaciari), amministratore di fatto e amministratore di diritto di una azienda attiva nel campo della telefonia con sede a Morciano, sono finiti nel mirino della Guardia di Finanza. Due le ipotesi di reato a loro carico: da una lato quella di indebita percezione di erogazioni pubbliche, dall’altra quella di evasione fiscale per imposte non versate. Il sostituto procuratore Luca Bertuzzi, titolare dell’inchiesta, ha chiesto per loro il rinvio a giudizio. L’udienza preliminare si terrà il 26 gennaio prossimo davanti al gup del Tribunale di Rimini. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy