Rimini. M5s attacca sul Palacongressi: ‘Senza documentazione, pronti all’esposto’. NQ di Rimini

Adriano Cespi – NQ di Rimini: L’esponente dei grillini Carla Franchini: “Nessuna risposta dai vertici, pronti a valutare tutte le azioni legali” / Palas, il M5s punta all’esposto / “Fuori subito tutta la verità su conti, stipendi e consulenze” / La mappa delle garanzie dei soci pubblici per sostenere il debito 

RIMINI. Nuvoloni neri si addensano sull’astronave iperfuturista del Palas. Addensamenti carichi di guai che portano dritti verso i piani alti di palazzo di giustizia, quelli della Procura della Repubblica. Dove, all’inchiesta aperta dal sostituto procuratore Gemma Gualdi, per il reato di accesso abusivo al credito, potrebbe aggiungersi una denuncia del M5S. Contro Rimini Fiera e i vertici dirigenziali. “Sto aspettando che trascorra un mese dalla mia ultima richiesta di documentazione avanzata al presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni – annuncia la consigliere comunale M5S, Carla Franchini – dopodiché, se non avrò questi atti relativi al numero dei dipendenti, a quanto si spende per i loro stipendi, alle consulenze affidate a professionisti esterni, agli appalti, insomma, all’intera gestione di questa partecipata del Comune, dal 18 febbraio comincerò a valutare quale sarà la strada che dovrà imboccare il mio esposto: Tar? Autorità nazionale anti corruzione? Difensore civico regionale? Procura della Repubblica di Rimini? Qualcuno dovrà stabilire chi avrà ragione: se Cagnoni che dice che non è venuto a dare informazione sulla gestione della società, oppure io che sostengo che il Comune deve sapere come vengono investiti i soldi della comunità”.  (…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy