Rimini. Meno 5 al grande sabato di sport: il 29 giugno arriva a Rimini l’attesissimo Tour de France

Rimini. Meno 5 al grande sabato di sport: il 29 giugno arriva a Rimini l’attesissimo Tour de France

E’ scattato il conto alla rovescia: meno 5 allo storico arrivo del Tour de France. E sale la febbre gialla che, ora dopo ora, contagia tutta la città pronta a tingersi e vestirsi a tema. Un colore che, da ieri, incontra anche l’azzurro.

Quando tutto sembrava impossibile, il gol di Zaccagni al 98′ regala all’Italia un posto agli ottavi di finale facendo incrociare il percorso degli Azzurri con quello della corsa gialla più famosa del mondo. Sabato 29 giugno l’arrivo del Tour è previsto intorno alle 17,34 sul Lungomare di Vittorio all’altezza del bagno 72. Mentre poco dopo, alle ore 18, si fischia il calcio d’inizio del match dell’Italia contro la Svizzera all’Olympiastadion di Berlino.

Un gigantesco sabato di sport per Rimini, che sarà invasa in quei giorni anche da migliaia di atleti di ginnastica artistica e ginnastica ritmica, in città per partecipare a Ginnastica in festa, summer edition.

A Rimini sale la febbra gialla

Rimini è pronta a tingersi di giallo. I monumenti simbolo della città tornano a illuminarsi del colore del Tour: dal 27 al 30 giugno si accendono le luci gialle puntate sul bimillenario Ponte di Tiberio e sull’Arco d’Augusto circondato per l’occasione anche da 6mila fiori gialli (‘tagetes gialli’), su Castel Sismondo e sulla Fontana dei 4 Cavalli, incoronata da 1500 ‘tagetes gialli’ sbocciate nelle aiuole all’ombra del Grand Hotel.

E ancora la grande scritta ‘Rimini’ che campeggia al porto (36 metri per 8), le due strutture tridimensionali dedicate al Tour per farsi i selfie in piazzale Fellini e all’Arco d’Augusto, i grandi totem in piazza Cavour e nella zona dell’arrivo.

Nel segno del mito del Pirata, ultimo ciclista in assoluto ad aggiudicarsi Giro d’Italia e Tour de France nello stesso anno, uno dei più grandi campioni di sempre al quale il Tour 2024 rende omaggio insieme a Gino Bartali e Fausto Coppi, l’inaugurazione della grande statua di Marco Pantani che verrà svelata venerdì 28 giugno alle ore 12,45 nella zona del parco Marecchia vicino al Ponte di Tiberio. A trent’anni dalla prima vittoria da professionista al Giro d’Italia, quando arrivò primo sul traguardo della tappa dolomitica Lienz-Merano e a vent’anni dalla sua scomparsa, avvenuta a Rimini il 14 febbraio del 2004, Rimini ricorda Pantani con una statua (alta 5 m con una base di 4,40) che verrà posizionata guardando il ponte di Tiberio. Con questa opera, progettata dal neo ‘compasso d’oro’ Aldo Drudi e donata alla città da un pool di sponsor innamorati del ciclismo e del Pirata, si intende valorizzare leggenda di Pantani lungo la linea verde e azzurra che unisce la collina al mare.

Sempre nel segno del Pirata la realizzazione della nuova pista ciclabile di via Montescudo caratterizzata dai colori rosa e giallo a ricordare i trionfi al Giro d’Italia e al Tour de France. La pista ciclabile, che interessa il tratto di 1,2 chilometri da ghetto Casale alla Gaiofana, verrà completata nell’imminenza dell’arrivo del Tour de France.

E ancora si diffondono le iniziative dei privati e degli operatori turistici: i Bike hotel di Rimini nord organizzano uscite sul percorso del Tour de France per i gruppi di turisti stranieri, centinaia di adesivi in omaggio al Tour de France campeggiano sugli stabilimenti balneari di Piacere spiaggia Rimini, continua la pedalata in giallo del “bagnino d’Italia” Gabriele Pagliarani in giro per tutta la città con i colori della Grand Boucle, gli esercizi associati a Confartigianato imprese Rimini, e non solo, si vestono di giallo con decorazioni, adesivi e manifesti per accogliere nel migliore dei modi l’arrivo della più importante competizione ciclistica al mondo. Una febbre che continua in queste ore a contagiare riminesi e ospiti per raggiungere il clou con il passaggio della carovana gialla, il festoso e colorato corteo messo in scena dai partner della manifestazione sportiva e che precede i ciclisti nelle due ore antecedenti la partenza per animare la folla radunata ai bordi del percorso fino all’arrivo, distribuendo gadget, coinvolgendo i tifosi e gli spettatori in attesa che i campioni sfilino davanti ai loro occhi.

Le principali indicazioni sulla viabilità

Già a partire dalla giornata del 26 giugno ci saranno le prime modifiche alla viabilità, che si estenderanno nei giorni successivi con divieti temporanei di sosta e di circolazione che riguarderanno in particolare le vie che saranno percorse dalla carovana gialla e dalla gara, nonché le strade e i parcheggi che ospiteranno la carovana pubblicitaria e il villaggio del Tour.

Le modifiche coinvolgono anche le linee di trasporto pubblico locale e le operazioni di raccolta dei rifiuti da parte di Hera.

Ferma restando la chiusura, già a partire dal 28 giugno, dell’ultimo km di percorso (sul Lungomare Di Vittorio) per poter allestire l’arrivo, il restante percorso di gara sarà chiuso a partire dalle ore 14,00 di sabato 29 giugno, con conseguente sospensione della circolazione per tutti i veicoli (ad eccezione dei mezzi d’emergenza).

PERCORSO DI GARA

La gara entrerà nel Comune di Rimini, transitando per la Repubblica di San Marino, dalla frontiera di Dogana dove, percorrendo tutta la S.S. 72, giungerà alla nuova rotatoria tra la Superstrada di San Marino e la Statale 16 “Adriatica”.

 

Quindi la gara percorrerà la S.S. 16 in direzione sud fino alla rotatoria delle Befane dove entrerà nel centro abitato di Rimini e, attraverso il viale Settembrini, il viale Chiabrera e il viale Firenze, raggiungerà viale Regina Elena. Qui proseguirà su quest’ultima via fino a piazzale Gondar dove raggiungerà il Lungomare Di Vittorio, in direzione nord, fino ad attraversare la linea del traguardo (posto all’altezza del bagno 72).

ORARI DELLA GARA

L’arrivo della carovana pubblicitaria (formata da oltre 100 veicoli) è atteso alle ore 16:05 circa.

L’arrivo dei primi corridori è atteso alle ore 17:34 circa.

PRINCIPALI DISPOSITIVI DI MODIFICA DELLA VIABILITA’

Martedì 25 giugno

Dalle ore 01:00 del 25/06 alle ore 22:00 del 29/06, chiusura del parcheggio di viale Chiabrera (a disposizione dell’organizzazione del Tour).

Mercoledì 26 giugno

Dalle ore 18:00 del 26/06 alle ore 22:00 del 29/06, chiusura del Lungomare Di Vittorio, nel tratto da via La Città delle Donne a via La Voce della Luna.

Venerdì 28 giugno

Dalle ore 20:00 del 28/06 alle ore 22:00 del 29/06, chiusura del restante tratto del Lungomare Di Vittorio, da piazzale Gondar a piazzale Benedetto Croce.

Sabato 29 giugno

Dalle 10:00 alle 20:00, chiusura dell’intera area della Rotonda Lucio Battisti e delle vie Colombo (tratto Vie Bianchi/Cappellini-Rotonda Lucio Battisti), Beccadelli (tratto Viale Vespucci-Lungomare Tintori) e Lungomare Tintori (tratto Viale Beccadelli-Via Bianchi).

Gli ultimi 3 km del percorso di gara (dalla rotatoria delle Befane all’arrivo), sarà chiuso al traffico dalle ore 14:00 di sabato 29 giugno.

PERCORSI ALTERNATIVI

Per bypassare il percorso di gara, potrà essere utilizzato il sottopasso di via Rodriguez, raggiungibile anche dalla zona sud attraverso l’itinerario via Varisco-via Macanno-via Acquabona-via Coriano.

Per l’occasione, per raggiungere più agevolmente la via Coriano, sarà utilizzabile e percorribile (in entrambe le direzioni) anche la viabilità interna al Gros.

AUTOSTRADA A14

Il casello autostradale di Rimini-Sud sarà chiuso, in uscita, sabato 29 giugno dalle ore 14 alle ore 18 (e comunque fino a cessate esigenze) mentre, in entrata, resterà aperto ad eccezione del lasso di tempo fra le ore 17 e il passaggio della gara, quando verranno chiuse le vie di accesso e pertanto il casello autostradale non sarà accessibile.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy