Rimini. Migliaia di film donati al Comune da Rita Maria Astolfi Oliva, ma nessun atto lo conferma. La Voce di Romagna

Davide Brullo – La Voce di Romagna: Cineteca: le 8mila cassette espropriate / Il caso / Una riminese dona nel 2013 / la propria videoteca al Comune / Ma nessun documento pubblico attesta l’atto. Anzi…

RIMINI. Se fai bene vieni punito. Tutti (o quasi) a Rimini conoscono l’energica Rita Maria Astolfi Oliva. (…) 

La Astolfi Oliva decide, nel marzo del 2013, di donare alla Cineteca Comunale di Rimini la propria videoteca, costituita da circa 8mila pezzi. (…) Il direttore della Cineteca, Marco Leonetti dietro insistenza della signora, si reca nel settembre di due anni fa nella casa privata di costei. Più che per vagliare il materiale, per prelevarlo (…). Da allora le 8mila videocassette sono in dotazione pubblica, custodite in Cineteca. (…) La donazione si è mutata, magicamente, in appropriazione indebita. Non esiste, infatti, alcun documento che testimoni l’avvenuta donazione, né il sigillo comunale. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy