Rimini. Moda: crollo del 12,9% delle esportazioni. Nuovo Quotidiano di Rimini

Federico Rossi – Nuovo Quotidiano di Rimini: Indagine del Centro Studi di Intesa Sanpaolo. Buona performance invece per il settore delle macchine del legno: +4,9% / Moda, crollano le esportazioni / Per il distretto riminese il terzo peggior risultato in regione / Le vendite all’estero calate del 12,9% nel periodo aprile-giugno

RIMINI – Fino all’anno scorso era stata una delle industrie che meglio si era difesa in provincia dalla crisi, grazie soprattutto alla buona capacità di penetrazione dei mercati esteri. Ma in questo 2013 lo scenario è cambiato sensibilmente. Parliamo della moda, settore presente soprattutto nella zona sud, ma con importanti realtà anche a Rimini. Secondo infatti i dati elaborati dal Servizio Studi di Intesa Sanpaolo per Carisbo, Cariromagna e Banca Monte,  Parma in merito ai distretti industriali della regione – nello specifico è stato preso in esame proprio l’andamento dell’export nel secondo trimestre dell’anno – l’abbigliamento riminese ha visto le vendite all’estero calare del 12,9% (un trend negativo, che come reso noto nei giorni scorsi da Confindustria, riguarda più in generale un po’ tutto il tessuto industriale del territorio, ndr). Una diminuzione che è seconda in Emilia Romagna solo a quella delle macchine utensili, distretto industriale del piacentino (-21,9%) e dei ciclomotori, realtà forte del bolognese (-13%), in un contesto peraltro generale dove invece l’export continua a crescere, con punte del 70.9% per le calzature di Fusignano Bagnacavallo e del 32.2.% per lattiero-caseario del parmense. Bene comunque anche l’altro distretto industriale riminese, tra i 12 appunto che crescono, quello delle macchine del legno, +4,9%.

 


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy