Rimini: Nicole Minetti coinvolta nello scandalo “bunga bunga”

(da “Il Corriere di Romagna”) La riminese Nicole Minetti, ex igienista dentale e valletta di Colorado Cafè ora consigliera regionale in Lombardia nel Pdl, è indagata per favoreggiamento alla prostituzione, assieme ad Emilio Fede e a Lele Mora.

In un fascicolo aperto dalla procura di Milano ci sarebbe come protagonista una 17enne di nome Ruby.

La minorenne è scappata da una casa-famiglia siciliana e, una volta arrivata a Milano, sarebbe stata “indirizzata” dal giornalista Emilio Fede, che l’aveva conosciuta ad un concorso di bellezza per poi presentarla all’agente dei vip Lele Mora.

Una sera del 27 maggio, quando Ruby è finita in questura per aver derubato un’amica, venne liberata dopo una telefonata arrivata dai piani alti e ad attenderla fuori c’era proprio la Minetti.

La ragazzina marocchina ha raccontato ai pm di Milano di stuoli di prorompenti fanciulle che ad Arcore s’intrattenevano in dopo-cena piccanti, con giochi erotici mutuati da Gheddafi e dalla cultura libica.

Ruby avrebbe ricevuto regali parecchio costosi e soldi sonanti per molte migliaia di euro da Berlusconi durante queste cene glamour.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy