Rimini. Provincia unica, Rimini all’attacco sul trasporto pubblico: ‘siamo piu’ vurtuosi di Ravenna e Forli”. Corriere Romagna

Corriere Romagna: La Provincia va all’attacco in vista dell’Azienda unica
«Trasporto pubblico /
Rimini più virtuosa
di Ravenna e Forlì»
/
Più passeggeri e maggiori ricavi dai biglietti «Un patrimonio che non può essere disperso»

RIMINI. Il trasporto pubblico riminese “rende” molto di più, rispetto alle piazze di Ravenna, Forlì e Cesena. Lo puntualizza l’assessore provinciale ai trasporti Vincenzo Mirra (Udc). L’uscita non nasce a caso. In un’ottica di azienda unica romagnola, la Provincia mette le cifre in chiaro: i conti dei vicini di casa non ci devono penalizzare.
La premessa di Mirra trae spunto da un «periodo particolarmente complicato» per il trasporto pubblico. Le cifre sono eloquenti. «Negli ultimi tre anni i governi hanno tagliato in maniera significativa i trasferimenti alle Regioni e di conseguenza alle aziende che gestiscono il servizio. In Emilia Romagna si è passati da 410 a 360 milioni, così che la Regione ha dovuto colmare il gap». E a seguito della sforbiciata è stato «necessario tagliare i chilometri percorsi dalle vetture di circa il 5 per cento e aumentare le tariffe di circa il 10».
Nel bacino riminese – specifica Mirra – il servizio ha un costo di 26 milioni, di cui 14,5 prevengono dalla Regione, 9 dai biglietti e 3 dagli enti locali. «I viaggiatori totali sono stati nel 2012, in totale 20.439.000, con una diminuzione rispetto al 2011 del 2,8 per cento.
(…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy