Rimini. Sadegholvaad (Ass. Sicurezza): ‘Bene i controlli fiscali sui conti delle prostitute’

RIMINI. E’ di ieri la notizia dei controlli dell’Agenzia delle Entrate su alcuni conti correnti ‘sospetti’ riconducibili all’attività di prostituzione, le cui proprietarie sono chiamate a rendere conto dei loro profitti e a pagare le tasse su queste entrate ‘non dichiarate’. Oggi l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Rimini, Jamil Sadegholvaad torna sul tema: “Giudico interessante e innovativo il versante di ‘attenzione’ al fenomeno della prostituzione da parte dell’Agenzia delle Entrate. E non tanto e non solo per il potenziale di efficacia dell’azione, che verrà ovviamente testato nel prossimo futuro. E’ un segnale forte circa un problema lasciato colpevolmente macerare dall’incapacità della legge, italiana in questo caso, di mettere dei paletti, lasciando soli gli enti locali ad affrontare le problematiche dirette e quelle connesse, a partire dal degrado veicolato dall’attività di meretricio in strada”.

(…) Ben venga l’azione dell’Agenzie delle Entrate, che anche a Rimini come in altre città italiane, ha deciso di andare a controllare i conti sospetti e riconducibili all’attività di prostituzione. Un’azione che come Amministrazione Comunale ci sentiamo non solo di rimarcare, ma anche di rilanciare, magari approfondendo le segnalazioni dell’Agenzia delle Entrate e andando a operare ulteriori verifiche con i mezzi che abbiamo a disposizione, utili ad esempio per controllare locali in affitto o residence e quindi indagare su tutte quelle attività tese a favorire la prostituzione. Tutte le azioni che possono affiancare l’attività quotidiana che gli agenti della Polizia Municipale e le forze dell’ordine portano avanti sulle strade della città devono essere messe in campo. In un quadro così complicato e traballante, è importante poter agire su più piani per cercare di ottenere i migliori risultati possibili”. (…)

Ufficio Stampa Comune di Rimini

L’assessore Saedgholvaad

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy