Rimini. Sequestrate 2 tonnellate di prodotti ittici scaduti. Nuovo Quotidiano di Rimini

Nuovo quotidiano di Rimini: Blitz dei Nas in tutt’Italia per l’operazione denominata “Ferie in sicurezza”: il 30% delle attività non in regola, sequestri a raffica In azienda 2 tonnellate di pesce scadutoPronto per essere venduto a hotel e locali, sigilli anche a 3 quintali di pomodori e sughi Sanzione da 5mila euro. In un albergo di Cattolica trovati 50 kg di alimenti “fuorilegge”

RIMINI – Due tonnellate di prodotti ittici scaduti e pronti a essere immessi sul mercato della Riviera sono stati rinvenuti e sequestrati dai carabinieri del Nas all’interno di una nota azienda all’ingrosso della Valconca. Il blitz dei militari del nucleo antisofisticazione e sanità, avvenuto a metà luglio, ha permesso di scovare nelle celle frigorifere della ditta merluzzi, molluschi, totani e altre specie di pesce recanti etichette contraffatte per quanto riguarda la data di scadenza o prive della tracciabilità. All’interno della medesima azienda sono stati sequestrati anche 3 quintali di pomodori, sughi a base di pesce, spezie e aglio, tutti da tempo scaduti. I prodotti alimentari, tutti potenzialmente nocivi per la salute dei consumatori, erano destinati a rifornire alcuni alberghi e ristoranti del Riminese. Ai titolari dell’impresa è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 5.000 euro.

Il controllo effettuato in provincia di Rimini è parte di una più vasta operazione,denominata “Ferie in sicurezza”, volta a garantire la sicurezza alimentare anche in vacanza.


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy