Rimini. Spacciavano cocaina vicino alla scuola: pusher inseguiti e bloccati dalla polizia locale

Spacciavano cocaina vicino alla scuola: pusher inseguiti e bloccati dalla polizia locale

Un inseguimento tra le cabine, culminato con l’arresto di due albanesi di 24 e 20 anni, sorpresi a spacciare non lontano dall’istituto tecnico per il turismo ‘Marco Polo’ di Marebello. Questo è stato l’esito del blitz, condotto dagli agenti del nucleo di sicurezza urbana della polizia locale di Rimini, che è scattato nel pomeriggio di domenica, durante un controllo di routine nella zona della passeggiata nei pressi del bagno 105. Da tempo l’area in questione infatti è al centro di alcune segnalazioni da parte dei cittadini riminesi, in quanto ritenuta essere una piazza di spaccio attiva e molto frequentata soprattutto da giovanissimi e da stranieri anche durante l’inverno. Diverse sono state nei mesi scorsi le lamentele arrivate al comando di via Della Gazzella anche da parte dei genitori dei ragazzi che frequentano la scuola superiore nelle vicinanze della zona finita nel mirino delle forze dell’ordine.È così che attorno alle 17.30, gli agenti del nucleo della municipale, accompagnati da due cani poliziotto, impegnati nel setacciare con la massima attenzione la zona, hanno sorpreso durante il servizio proprio gli spacciatori albanesi, arrivati in città qualche giorno fa con un permesso turistico, mentre erano intenti a preparare invece delle dosi di cocaina (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy