Rimini. Superati i 100mila passeggeri all’aeroporto “Federico Fellini”

Il vento dell’Est fa decollare il “Fellini”. Superati i 100mila passeggeri a fine luglio. Funzionano i voli da Cracovia, Budapest, Varsavia. Bene anche Londra e Vienna

MANUEL SPADAZZI – Per tornare a volare alto, dovremo attendere. Ma la stagione in corso si conferma quella della ripartenza per il “Fellini”. Che da fine marzo (quando sono ricominciati i voli, dopo i lavori in aeroporto) al 31 luglio ha raggiunto quota 109mila passeggeri. Numeri alla mano, in tre mesi l’aeroporto di Rimini ha già superato il numero di passeggeri transitati dal “Fellini” tra il 2020 e il 2021. Nel 2020, a causa del Covid, i passeggeri erano stati infatti 37mila in tutto. L’anno scorso era andata appena un po’ meglio, con 64mila passeggeri. (…)

A luglio l’aereo ogni volta atterrava qui dalla Lituania con il tutto esaurito (media di 182 passeggeri a volo). Ma stanno andando bene anche i voli da Vienna (media di 162 passeggeri nel mese di luglio), Budapest (169), Cracovia (173), Varsavia (177), e anche da Londra (170), tutti operati da Ryanair. È buona la percentuale di riempimento anche per i collegamenti con Cagliari e Palermo, sempre operati da Ryanair. Debutto positivo anche per l’altra compagnia low cost presente al “Fellini”, la Wizzair, che opera il volo da Tirana (90% di riempimento dei posti), presto avvierà il collegamento da Bucarest e ha in serbo altre tratte su Rimini per il 2023. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy